Iscriviti alla nostra Newsletter!

 

ALLA SCOPERTA DEI LUOGHI PIU' FAMOSI DEL PAESE

  • tour meraviglie01
  • tour meraviglie02
  • tour meraviglie03

 

TOKYO • KYOTO • HIMEJI • NARA • OSAKA

 

Inutile ribadire che il Giappone sia uno dei Paesi più belli al mondo! E’ per questo che nel nostro tour di gruppo “Giappone delle Meraviglie” di Sogna Viaggi e Vivere l’Oriente vi porteremo alla scoperta delle meraviglie tradizionali e moderne del Paese del Sol Levante. Il viaggio in Giappone che ci accingeremo a fare è sicuramente uno di quei viaggi che ci porteremo per sempre nei nostri ricordi più belli. Si parte!

 

Primo e secondo giorno: alla scoperta della città di Tokyo

Atterreremo al bellissimo e super organizzato aeroporto di Tokyo e ci dirigeremo verso il nostro hotel per lasciare i bagagli e cominciare il nostro viaggio. La prima mattinata in città sarà piena di visite e partiremo da Asakusa, uno dei quartieri più antichi della città, dove si trova il tempio Senso-ji dedicato alla dea Kannon. Ci sarà già da perdere gli occhi perché l'accesso al tempio è caratterizzato dalla Porta del Tuono il Kaminarimon con la sua famosissima lanterna gigante. Dal tempio accederemo alla via delle bancarelle Nakamise dove gusteremo e acquisteremo i prodotti tipici giapponesi.

Nel pomeriggio faremo tappa a Ueno, un altro quartiere molto importante per la città di Tokyo in quanto c’è uno dei parchi più famosi della città con i musei più interessanti che spaziano da quello di scienze e di arte fino a quello di storia che ricrea un piccolo quartiere della antica Edo. Avremo tempo libero per fare un giro nel parco e poi ci dirigeremo verso il mercato di Ameyoko, vero paradiso delle specialità culinarie del Giappone e dei prodotti tradizionali.

 

Secondo giorno: visita ai quartieri più moderni e tecnologici di Tokyo

Dai quartieri più antichi della città, oggi passeremo a quelli più moderni e all'avanguardia, dove nascono le nuove tendenze e dove i giovani amano fare shopping e frequentare i locali alla moda. Cominceremo da Harajuku, quartiere fitto di negozi per i più giovani e per i cosplay. Andremo in visita anche al Tempio Meiji, dedicato all’amato imperatore Matsuhito e alla moglie, uno dei luoghi più frequentati dai giapponesi in occasione delle feste (tra cui i matrimoni, speriamo di vederne uno!).
Continueremo la visita dei quartieri più moderni di Tokyo recandoci ancora per un po’ di shopping a Shibuya, il quartiere con la statua del cane Hachiko e l’incrocio più grande del mondo, che potremo vedere dall’alto.
Quando comincia a fare buio è ora di spostarsi verso un altro quartiere moderno, che con le luci al neon rappresenta “la fotografia notturna ideale di Tokyo”: andremo a Shinjuku, che, se da una parte è una zona dedicata agli affari con i grandi grattacieli di uffici, dall’altra ha la zona a luci rosse di Kabuchikó che, con i suoi estrosi e proibiti Love Hotel, Host Club e Pachinko, è controllata dalla Yakuza, la famosa mafia giapponese. Sarà pericoloso addentrarsi in quel quartiere? Assolutamente no (e il perché ve lo spiegheremo in loco), il Giappone è uno dei Paesi più sicuri al mondo!

 

 

 

Terzo giorno, in viaggio verso Osaka: il tempio buddhista di Shittenoji, il Nuovo Mondo di Shinsekai e Namba

Il nostro tour Giappone delle Meraviglie comprende anche il viaggio in shinkansen, ossia i treni giapponesi ad alta velocità, chiamati anche treni proiettile, che ci porteranno da Tokyo ad Osaka in meno di tre ore. Resteremo stupiti dalla loro perfezione e dal silenzio che i giapponesi mantengono su questi treni.
La prima tappa di Osaka è Shittenoji, uno dei primi templi buddhisti della città, costruito nel 503 d.C. dal principe Shotoku. Poi andremo a passeggio a Shinsekai, il quartiere chiamato il nuovo mondo di Osaka, un vero coloratissimo paradiso culinario. Nel tardo pomeriggio ci trasferiamo a Nanba, il labirintico quartiere di gallerie di negozi con i locali più alla moda. Dopo aver avuto un po’ di tempo libero per lo shopping andremo a cena ci cucineremo da soli il nostro okonomiyaki, pietanza simbolo della città di Osaka, un piatto agro-dolce che ricorda nella forma il pancake americano. Vi sono diverse varianti di questa pietanza, fra le quali appunto si è distinta quella cucinata nella regione del Kansai, tanto che frequentemente l'okonomiyaki viene chiamato la "pizza di Osaka".

 

 

Quarto giorno: i più bei giardini del Giappone e il Castello di Himeji

Il quarto giorno del nostro tour in Giappone delle Meraviglie comincerà con la visita ad una delle tante attrazioni giapponesi che fanno parte del Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco, il Castello di Himeji, detto l'Airone Bianco, uno dei 12 castelli a essere rimasto intatto a terremoti e scontri di guerra. L'attrazione più incantevole di questo castello è il suo strabiliante giardino con i suoi alberi di ciliegio che in fioritura offrono uno spettacolo a dir poco favoloso.
Procederemo per i giardini in stile giapponese di Kokoen, meravigliosi in ogni angolo e ricchi di natura rigogliosa.

 

 

Quinto giorno, direzione Kyoto: il quartiere di Gion, il Santuario di Yasaka e il tempio di Kiyumizu-dera

Altro trasferimento in shinkansen perché ora andremo a Kyoto, l’antica capitale del Giappone, emblema della cultura tradizionale del Paese del Sol Levante. La prima attrazione che visiteremo di quest'altra fantastica città è il Santuario di Yasaka nel quartiere di Gion, un complesso di templi che risale all’anno 876, quando il sacerdote Enjo v’invitò Gozu Tenno, il dio protettore dalle malattie, per tentare di fermare le epidemie e i disastri naturali che in quel tempo affliggevano la città. Questo fu anche l’inizio del Gion Matsuri, una delle più importanti feste di Kyoto - e come tale momento di attrazione di turisti da tutto il mondo – con la sua movimentata sfilata di carri riccamente ornati e le molte persone vestite nei costumi dell’epoca in processione proprio sino a questo tempio.

In questa zona potremmo avere un'esperienza unica, un'esclusiva del nostro tour in Giappone delle Meraviglie: potremo partecipare alla scrittura shodô in un tempio buddhista, una esperienza di meditazione di ricalco di un sutra (un preghiera) con china e pennello, per poi assistere alla cerimonia in una parte del tempio accessibile in esclusiva per noi in questa occasione.

In seguito faremo una bella passeggiata tra le stradine antiche del quartiere, con i negozi ancora in legno per arrivare a una delle sette meraviglie del mondo, il tempio buddista dell'acqua pura, il Kiyumizu-dera, Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco.

La sera ci recheremo nel quartiere delle geisha di Gion, dimora dei ristoranti più eleganti e costosi dove appunto queste abili artiste si esibiscono ancora oggi (speriamo di vederne qualcuna!). 
 
 

 

Sesto giorno: tappa a Nara, la capitale più antica del Giappone con il Buddha Gigante e il santuario delle lanterne di Kasuga

In questo nuovo giorno del nostro tour in Giappone delle Meraviglie andremo sui luoghi dove hanno girato il film Memorie di una Geisha. Visiteremo il santuario di Fushimi Inari e poi andremo a Nara, la capitale più antica del Paese dichiarata Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco. Questa tranquilla cittadina ha un enorme parco abitato dai cervi che vagano liberi (e chiedono da mangiare a tutti!), visto che secondo la religione shintoista sono messaggeri divini.

Oltre ai cervi Nara è diventata molto famosa e tanto visitata dai turisti perché qui si trova il Todaiji, il più grande edificio in legno del mondo che al suo interno contiene una delle più grandi statue in bronzo del Buddha in Giappone.

Concluderemo questa giornata con la visita al santuario shintoista di Kasuga, il santuario più celebre di Nara, che con il suo sentiero pieno di lanterne di pietra è dedicato alla divinità responsabile per la protezione della città. Kasuga Taisha è stato anche il santuario tutelare dei Fujiwara, la famiglia più potente del Giappone durante la maggior parte del periodo Nara e del periodo Heian. Come il Santuario di Ise, Kasuga Taisha è stato periodicamente ricostruito ogni 20 anni per molti secoli. Nel caso del Kasuga Taisha, tuttavia, l’usanza è stata interrotta alla fine del periodo Edo.

 

 

Settimo giorno, Kyoto: l'incontro con le scimmiette ad Arashiyama e il Ponte che attraversa la luna

Settimo giorno del nostro tour in Giappone delle Meraviglie e andremo in un posto quasi magico, Arashiyama, la famosa foresta di bambù. E dopo i cervi di Nara ad Arashiyama faremo conoscenza con le scimmiette, sono più di 100 e vivono nel parco di Iwatayama, che raggiungeremo attraversando il ponte di Togetsukyo, letteralmente "ponte che attraversa la luna", da cui si può ammirare un magnifico panorama, specialmente con i colori dell'autunno e della primavera.


 

 

Ottavo giorno, ultimo giorno tra le bellezze di Kyoto: il Castello di Nijo, il Padiglione d’Oro e il Padiglione d’Argento

Ultimo giorno a Kyoto del nostro tour in Giappone delle Meraviglie e andremo in visita al Castello di Nijo, ex residenza dello shogun di Tokugawa, un baluardo della cultura giapponese che ci accompagnerà in un viaggio nel passato ripercorrendo la storia dell’impero nipponico. La sua maestosità cattura immediatamente lo sguardo dei visitatori in quanto questo palazzo era stato costruito dallo shogun per essere ammirato più che per essere utilizzato come fortezza. All’interno delle sue mura il castello di Nijo vanta numerosi giardini e diversi edifici, tra cui il palazzo Ninomaru, i resti del palazzo Honmaru e due fortezze (Kuruwa). Questo palazzo-fortezza è uno dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO oltre che uno dei monumento storici più importanti di Kyoto.

In seguito ci aspettano altre due meraviglie: il Padiglione d’Oro, (in giapponese Kinkaku-ji), interamente ricoperto di foglie d’oro e contenente le reliquie del Buddha, divenuto famoso per la sua bellezza e protagonista dell’omonimo romanzo pubblicato nel 1956 da Yukio Mishima, e il Padiglione d’Argento (Ginkakuji), ideato come residenza privata dello shogun Yoshimasa Ashikaga, una "villa" sulla collina di Higashiyama alla costruzione della quale già si pensava dal 1460, ma a cui si cominiciò a lavorare solamente dal 1482.

Concluderemo il nostro pomeriggio sul Sentiero del Filosofo, un viottolo, circondato da ciliegi, che il professore di filosofia Nishida Kitaro percorreva immerso nei suoi pensieri negli anni in cui fu docente e esponente della così detta scuola di Kyoto.

In serata sarà possibile recarci insieme alle onsen, le antiche terme giapponesi, per avere uno spaccato di vita quotidiana della cultura giapponese. Questi luoghi sono ancora molto frequentati dalla gente locale. Consistono in vasche di acqua calda o fredda in cui ci si immerge completamente nudi, per rilassarsi.

 

 

 Nono giorno: alla scoperta dei Maid Cafè di Tokyo


Lasceremo Kyoto per rientrare a Tokyo sempre con gli shinkansen, i treni veloci. Questa giornata del nostro tour in Giappone delle Meraviglie la dedicheremo allo shopping e alla scoperta dei locali di tendenza come i Maid Cafè nel quartiere elettronico di Akihabara. Sono delle caffetterie molto particolari tipiche di Tokyo dove potremmo vivere un'avventura alquanto bizzarra: saremo infatti coinvolti dalle cameriere in balli e canti! Avremo anche tempo libero per fare incetta di anime e manga, questo è in assoluto il quartiere perfetto dove trovare tutto questo.

 

 

Decimo giorno: ultime attrazioni di Tokyo

Ultimo giorno in giro per le meraviglie del Giappone e per chiudere in bellezza questo straordinario viaggio.
Ci recheremo al Palazzo Imperiale, residenza ufficiale principale dell'imperatore del Giappone. Il palazzo è inserito all'interno di un piccolo parco in cui faremo un giro.

Continueremo questa giornata con la visita alla baia di Odaiba, l'isola artificiale di Tokyo. Qui si trova l'interessante Museo delle Scienze e del Futuro e potremo vedere da vicino il robot Asimo.
Fuori dal museo saremo attratti dalla gigante statua Gundam, il personaggio dei cartoni animati amato in tutto il Giappone (e non solo!).
Rientreremo al centro di Tokyo con il monorail, il treno automatico senza autista passando sul Rainbow bridge, il ponte sospeso per recarci alla Tokyo Tower, la torre ispirata alla Torre Eiffel, per ammirare la città in tutto il suo splendore in un panorama mozzafiato. 

 
Il nostro tour in Giappone delle Meraviglie termina qui ma la fine di quest'avventura ci porterà ad aver voglia di continuare ad esplorare anche gli angoli più nascosti di questo paese così sorprendente. Ce ne torneremo a casa con la speranza che la prossima avventura arrivi quanto prima possibile.

tour in giappone tokyo odaiba

 

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando questo sito sei d'accordo con l'utilizzo degli stessi. Maggiori informazioni. OK